Piermario Laddomata

Titolo dell’opera

Dedicazione

Anno di realizzazione

2017

Tecnica

olio su tela

Dimensioni

100 x 80

Piermario Laddomata – Biografia

 

Piermario Laddomata (Sassari, 1955) opera nell’ambiente artistico da circa 40 anni. Ha frequentato l’istituto d’arte di Sassari formandosi alla scuola di una rigorosa tradizione figurativa e mettendo subito in luce una spiccata capacità pittorica e compositiva. Ha esordito giovanissimo sulla scena artistica isolana e si è subito imposto all’attenzione del mercato e del mondo dei collezionisti. Ha conseguito numerosi premi e riconoscimenti in importanti rassegne regionali e nazionali. Nell’ultimo decennio la figurazione di Laddomata, si è evoluta in una ricerca timbrica e materica cromatica di grande suggestione e forza espressiva, che ha ottenuto vasti consensi nell’ambiente dell’arte. Con queste opere ha sviluppato un linguaggio pittorico ed estetico di raffinata potenza evocativa e immaginifica, i cui ritmi sono modulati da intense e preziose vibrazioni luministiche.
A partire dagli anni ottanta si fa portavoce di un figurativo visionario, come scrive Mariolina Cosseddu nel 2011, scegliendo un linguaggio allusivamente ammiccante, fatto di esplosioni cromatiche che condensano materia gassosa e svaporano in rarefatte nebulose. La mobilità delle sue composizioni, ottenute da velature sopvrapposte, genera una sorta di residuo figurale nella assoluta polverizzazione dell’immagine. Come se una precedente narrazione avesse trovato in quegli spazi accortamente negati da una luminosità in cui tutto si dissolve. In realtà l’ambiguità visiva, è solo la conseguenza di una modalità esecutiva, che, vicina all’informale materico, vira in direzione intimista e spirituale. Vale a dire che dopo aver sondato le capacità estetiche e costruttive della pittura materica e gestuale, come nei bassorilievi della fine degli anni Sessanta, Piermario Laddomata attua una scelta di campo in cui l’astrazione colore-luce diventa accessibile solo alle sensazioni interiori. Nella corrosione della materia che precipita nel nulla si disperdono il tempo e lo spazio, ridotti come afferma l’artista stesso, a sole essenze, tracce, di quella tensione mistica che appare ormai l’unica cosa che resta nell’illusione del tutto.
L’opera in collezione dell’artista sassarese, dal titolo Dedicazione rappresenta una esemplare elaborazione pittorica che contemplando luci e ombre, ha immortalato su tela, un importante momento storico della vita religiosa della comunità.

Mostre Personali

1975, Sassari, Centro Arte Sardegna
1977, Sassari, Galleria d’arte “Picasso”
1979, Sassari, Galleria la Fonte
1980, Stolberg, Germania
1981, Sassari, Teatro Civico
1983, Sassari, Teatro Civico
1984, Nulvi, Sala consiliare comune
1988, Sassari, Teatro Civico
1997, Sassari, Centro Arte AICS
1997, Sassari,  Centro Studi d’Arte Contemporanea Kairos
2001, Sassari, “La collina incantata”, Palazzo della Provincia, 
2001, Livorno, Centro Kairos
2003, Sassari, “Mistero e Realtà”, Palazzo della Frumentaria 
2005, Sassari, “Miserere”, Museo Masedu, 
2011, Sassari, “Essenza”, Palazzo della Frumentaria
2011, Bosa, “Omaggio ad Antonio Atza”, Museo Casa Deriu

MOSTRE COLLETTIVE

1972, Sassari, Centro Arte Sardegna
1993, Cagliari, Fiera Internazionale della Sardegna
1997, Sassari, Centro Studi d’Arte Contemporanea Kairos
1998, Pisa, Saletta Kinzika
1998, Sassari, Arte, Evento, Creazione
1998, Ossi, Happening d’arte contemporanea, Mulineddu
1998, Ossi, Arte, Evento, Creazione, Mulineddu
1999, Pula, Arte, Evento, Creazione
2002, Ossi, Happening d’arte contemporanea, Mulineddu
2003, Alghero, Organizzazione Sandalion
2010, Ossi, Happening d’arte contemporanea, Mulineddu
2011, Ossi, Arte, Evento, Creazione, Mulineddu

 

 

Altre opere

Principali mostre personali

 

1975 - Centro Arte Sardegna, Sassari, Personale
1977 - Galleria d'arte "Picasso", Sassari, Personale
1979 - Galleria la Fonte, Sassari, Personale
1980 - Stolberg, Germania, Personale
1981 - Teatro Civico, Sassari, Personale
1983 - Teatro Civico, Sassari, Personale
1984 - Sala consiliare comune di Nulvi, Personale
1988 - Teatro Civico, Sassari, Personale
1997 - Centro Arte AICS, Sassari, Personale
1997 - Centro Studi d'Arte Contemporanea Kairos, Sassari, Personale
1998 - Happening d'arte contemporanea, Mulineddu, Ossi
2001 - Palazzo della Provincia, Sassari, Personale, "La collina incantata"
2001 - Centro Kairos, Livorno, Personale
2002 - Happening d'arte contemporanea, Mulineddu, Ossi
2003 - Palazzo della Frumentaria, Sassari, Personale, "Mistero e Realtà"
2005 - Museo Masedu, Sassari, Personale, "Miserere"
2010 - Estemporanea Comuna di Tadasuni, 1° premio
2010 - Happening d'arte contemporanea, Mulineddu, Ossi
2010 - Estemporanea Comune di Alghero, 1° premio
2010 - Estemporanea Comune di Oristano, 1° premio
2010 - Estemporanea, Comune di Ittireddu, 1° premio
2010 - Estemporanea, Comune di Pozzomaggiore, 1° premio
2011 - Estemporanea "Carresegare de Sardigna", Bosa, 1° premio
2011 - Estemporanea Comune di Florinas, 1° premio
2011 - Estemporanea Comune di Oristano, C. C. Porta Nuova, 1° premio
2011 - Estemporanea "Memomorial Ignazio Rum" Porto Torres" 1° premio
2011 - Estemporanea "Scorci di Ardara", Ardara, 1° premio
2011 - Estemporanea "Arte in strada", Buddusò, 1° premio
2011 - Palazzo della Frumentaria, Sassari, Personale, "Essenza"
2011 - Arte, Evento, Creazione, Mulineddu, Ossi
2011 - Museo Casa Deriu, Bosa, Personale, "Omaggio ad Antonio Atza"

 

 

Principali mostre collettive 

 

1972 - Centro Arte Sardegna, Sassari
1993 - Fiera Internazionale della Sardegna, Cagliari
1997 - Centro Studi d'Arte Contemporanea Kairos, Sassari
1998 - Saletta Kinzika, Pisa
1998 - Arte, Evento, Creazione, Sassari
1998 - Arte, Evento, Creazione, Mulineddu, Ossi
1999 - Arte, Evento, Creazione, Pula
2000 - Arte, Evento, Creazione, Mulineddu, Ossi
2003 - Organizzazione Sandalion, Alghero, Collettiva