Nicola Marotta

Titolo dell’opera

Naufragio

Anno di realizzazione

1970

Tecnica

olio su tela

Dimensioni

100 x 90

Nicola Marotta – Biografia

 

Nicola Marotta (Brusciano (Na) 1936). Dal 1962 si trasferisce ad Alghero dove tuttora risiede. Frequenta l’Istituto Statale d’Arte di Napoli e dopo aver conseguito il diploma frequenta una serie di corsi di pittura, scultura all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Intraprende la carriera di insegnante di disegno dal vero presso l’Istituto d’Arte di Alghero. Nicola Marotta sarà protagonista di una serie di mostre personali e collettive sia a livello regionale che nazionale, ma anche a livello internazionale (espone a Los Angeles), e in Germania (si veda la cronologia espositiva sotto riportata). Verso gli anni cinquanta si avvicina all’opera di Sau Steimberg, caratterizzate dai giochi di percezione. Il suo linguaggio pittorico è caratterizzato da colori chiari e puri, ispirati dalla luce dei paesaggi isolani. Dal 1970 collabora con il poeta algherese Francesco Manunta. Sempre in questi anni la sua pittura tocca il tema degli amanti, trovando nella pittura vascolare greca la sua ispirazione. Il tema in questione verrà elaborato da Marotta, e di volta in volta verrà rappresentato secondo diversi punti di vista e con un linguaggio figurativo differente. La sua ricerca artistica lo porta a caratterizzare le sue opere con un linguaggio metaforico; tra le varie ispirazioni troviamo anche quella dell’Informale. Un altro tema presente nelle opere realizzate dagli anni 60 agli anni 90, è quello dei giardini incantati, ispirazione che trova nella pittura pompeiana.

 

Altre opere

Principali mostre personali

 

 

 

Principali mostre collettive